FAQ - Hardware - Sassari Assistenza Computer

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Faqs

Risposte alle Domade più Frequenti - FAQ della Sezione Hardware.



Non si accende più il mio computer da cosa può dipendere e cosa posso fare?

Genericamente la causa principale di questo tipo di diffetto è imputabile all'alimentatore nei pc desktop (il computer tradizionale da scrivania), la risoluzione è pressochè rapida, sostituendo l'alimentatore il computer riprende a funzionare normalmente come prima, questo è un intervento che possiamo fare in poco tempo a domicilio. Se però parliamo di un notebook o di un tablet-pc, la soluzione puà essere più complicata, per il notebook bisogna verificare che l'alimentatore sia funzionante, cioè che eroghi corrente alla battaeria per ricaricarla. Alcuni notebook di qualche anno fa, non partivano se la batteria non aveva un minimo di carica, può però provare a rimuovere la batteria e avviare solo con l'alimentazione esterna, se parte allora può essere diffettosa la batteria o il circuito di alimentazione della stessa, risolvere questo problema può impegnare un discreto quantitativo di tempo, e quindi sarebbe opportuno ritirare il pc e testarlo presso di noi.

ritorna alle domande.




Il mio Hard Disk è quasi pieno, vorrei aumentare la memoria, come posso fare? c'è il rischio di perdere i miei dati? devo reinstallare tutto da capo?

Può tranquillamente sostituire il suo disco fisso con uno più ampio, noi le trasferiamo i dati specularmente senza perdere alcun file, oppure se il suo è un computer desktop, e c'è spazio negli alloggiamenti possiamo inserire un nuovo disco e trasferirci parte dei suoi dati, liberando quello spazio dall'hard disk di sistema. La soluzione migliore rimane tuttavia la prima.

ritorna alle domande.




La spia della scheda wireless non si accende cosa può essere accaduto?

Nei notebook di solito c'è un'interrutore per attivare la scheda wireless, in quelli un pò datati lo si può trovare sul lato o nella parte frontale in genere contrassegnato dal simbolo WiFi, può controllare e, se è posizionato nello stato Off, lo può riattivare da sola e verificare il corretto funzionamento del suo pc e della rete wireless. Nei notebook più recenti l'interrutore wifi e posizionato nella parte superiore della tastiera, vicino ad altri comandi, non neccessariamente dei tasti, ma dei sensori, in quei casi quando il sensore della wireless è attivo, cioè la wireless è in funzione, il sensore stesso è illuminato di blu, mentre per altri tipi di notebook, se tale sensore è di colore rossastro o arancione, delinea un malfunzionamento della wireless o della comuncazione di rete. Nei computer desktop, invece la wireless è interna al pc, se non si accende in genere è diffettosa e va sostituita. Sosituire la scheda wireless in un computer desktop può essere un'operazione relativamente semplice e rapida, mentre per il notebook può essere più complicata e a volte impossibile, in quanto la scheda wireless è integrata con la scheda madre e quindi non intercambiabile.

ritorna alle domande.



Quando accendo il computer sento dei suoni a intervalli più o meno regolari, e il computer non si avvia, quale è il problema?

I suoni che sente sono probabilmente i bip sonori che la scheda madre emette quando in fase di Boot (avvio del pc), il bios rileva dei guasti lungo tutto il ciclo di verifica delle periferiche integrate, cioe Cpu, Ram, Hard Disk, Scheda Video, audio e altri componenti integrati nella scheda madre. Il numero di bip e la modalità ed intensita dei suoni indicano un determinato codice che rappresenta il guasto da riparare. In genere il più frequente è quello relativo alla ram o alla scheda video. Per il bios marcato AMI, 2 o 3 suoni brevi o 1 lungo e 3 brevi indicano un diffetto nella ram e quindi va sostituita. Nel bios award 1 lungo e 2 brevi o 1 lungo e 3 brevi indicano un problema nella scheda video, 1 suono breve e ripetuto di continuo indica un diffetto nella ram, altri suoni per altri bios sono disponibili in questa pagina del sito dedicata appunto ai bip del bios. Se i suoni che sente rientrano nella fattispecie di quelli più comuni elencati il problema è di rapida soluzione, con un componente nuovo va tutto a posto, in caso contrario è opportuno eseguire dei test per verificare esattamente quale componente sta dando il problema, e non sempre è rapida o conveniente la sua risoluzione.

ritorna alle domande.



Il monitor del mio notebook non si accende ma sento il suono di avvio di windows, si può fare qualcosa?

Non sempre è possibile intervenire in questi casi, poichè spesso la scheda video dei notebook è integrata nella scheda madre (vedi notebook di fascia economica), in questi casi si deve sostituire tutta la mainboard, ed in genere non è economicamente conveniente. Però il problema potrebbe essere dovuto al cavo di comunicazione della scheda video con lo schermo, che a volte, aprendo e chiudendo il monitor, potrebbe rovinarsi e quindi interrompere il segnale. Sostituendo tale cavo, il flat video, il notebook riprende a funzionare regolarmente, ed il costo della riparazione è in genere discretamente abbordabile. In terza analisi c'è una possibilità che il problema risieda nell'inverter dello schermo, che a volte si danneggia, è un po costoso, sia il componente sia il costo della manodopera per la sua sostituzione, in quanto risiede in genere proprio dietro lo schermo, ma anche in questo caso la reputo una spesa affrontabile.

ritorna alle domande.



Ho sentito odore di bruciato dal computer e da quel momento non si accende più, ho perso i miei dati?

No, per lo meno non neccesariamente, in genere l'odore di bruciato è l'alimentatore che a causa di uno sbalzo di corrente o dall'usura si brucia e quindi non eroga più corrente. In alcuni casi però, soprattutto per sbalzi di tensione, non solo si brucia l'alimentatore ma il danno prosegue in tutte le parti alimentate, la scheda madre, il processore, la ram, scheda video, e anche il disco fisso. Ma anche in questi casi solo 1 volta su 10 il disco riporta danni seri tali da non poter recuperare i dati.

ritorna alle domande.



Dopo uno sbalzo di corrente il computer non si accende più, cosa è successo? rischio di perdere i miei dati?

Non neccesariamente, come indicato nella risposta alla domanda precedente, uno sbalzo di tensione in genere interessa solo l'alimentatore, solo in alcuni casi molto sfortunati anche il disco fisso viene interessato in modo tale da non permettere il recupero dei dati.

ritorna alle domande.


Ieri ho spento regolarmente il mio computer ma oggi non si accende, quale può essere il problema?

Probabilmente il suo alimentatore si è guastato, in linea di massima è possibile che se mentre il suo computer stava ultimando le operazioni di spegnimento lei abbia tolto l'alimentazione, magari spegnendo la ciabatta che alimentava il pc, ci sia stato una specie di sbalzo di tensione, danneggiando l'alimentatore che alla successiva accensione non riparte più. Sono casi eccezzionali, in quanto in genere l'alimentatore con lo spegnimento secco della corrente non si dovrebbe rompere, in genere la rottura è dovuta all'oscillazione rapida della tensione (accesa-spenta), ma non impossibili. L'alternativa è che possa essere uno dei componenti interni del computer a non avviarsi, la scheda video o il disco, che se gli viene tolta la corrente durante un'operazione di scrittura, come capita durante lo spegnimento (magari perchè c'è l'installazinoe di aggiornamenti di windows in corso), la testina non ha il tempo di parcheggiarsi in una posizione di sicurezza ed al successivo riavvio potrebbe non riallinearsi correttamente o addirittura danneggiare il disco fisso. Posso però consigliare di verificare che tutti gli interrutori siano accesi, poichè la maggior parte delle volte si è distratti e non ci si accorge che la ciabatta a cui è collegato il pc è spenta o staccata, magari dovuto ad operazioni di pulizia casalinga. Se invece stiamo parlando di un notebook allora il problema può essere serio, un guasto all'impianto di alimentazione o alla scheda madre.

ritorna alle domande.



Windows non riconosce più la mia Pendrive, cosa è successo? ho perso i dati all'interno?

Forse si, se è stata estratta frettolosamente da una porta usb, non seguendo la regolare procedura di "rimozione sicura dell'hardware", è possibile che non avesse completato le operazioni di scrittura ed essendo ancora alimentata potrebbe aver compromesso la formattazione della pendrive, che fondamentalmente altro non è che un disco in miniatura. Si può provare a verificare la pendrive con un sistema Linux, che in genere legge il dato fisico ignorando il tipo di formattazione, ed a volte è possibile recuperare tali dati. A volte però il problema non è la pendrive ma windows, che per qualche ragione sua non vuole più riconoscere la periferica, in questo caso si può provare forzando una lettura di windows della periferica usb, ma è un'operazione complessa che sconsigliamo di eseguire da un privato con non molta esperienza.

ritorna alle domande.



Il mio notebook è lento è possibile aumentare la ram per renderlo più veloce?

Si, in genere è possibile aumentare la ram del vostro notebook, a meno che non abbiate gia raggiunto la quota massima che il computer può supportare, ma la lentezza spesso non è dovuta solo alla carenza di ram, ma alla pesantezza del sistema operativo che neccessita di manutenzione, e spesso anche alla presenta di spyware o malware, se non virus, che ne dimezzano le prestazioni.

ritorna alle domande.




 
Leggi le nostre Policies su Privacy e Cookies
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu